Come investire in criptovalute

investire in criptovalute

Nell’ambito dei mercati finanziari, numerose sono le tipologie di investimento che è possibile scegliere. Chi, in passato, ha deciso di investire il proprio denaro nel mondo delle criptovalute, ha visto maturare dei guadagni considerevoli. Tra le monete virtuali esistenti, il Bitcoin è senza ombra di dubbio alcuna quella più conosciuta, ma non è l’unica.

Sebbene queste possano essere utilizzate anche per l’acquisto di beni materiali (numerose attività in tutto il mondo si stanno attrezzando a proposito), la maggior parte degli utenti fa utilizzo delle criptovalute per intraprendere degli investimenti. Detto questo, in che modo è possibile far fruttare i propri risparmi con le criptovalute? In seguito una breve guida a riguardo.

Le modalità: come investire in criptovalute

Sostanzialmente, sono tre le modalità attraverso le quali si può investire sulle criptovalute:

  • Il primo modo consiste nel comprarle materialmente, vendendole successivamente e ricavandone quindi dei guadagni;
  • la seconda metodologia è data invece dal cosiddetto “trading online“;
  • Ultimo modo per investire in criptovalute è minandole, creandole praticamente da zero.

La prima alternativa è quella che presenta i rischi maggiori. Questo perché il mercato delle monete virtuali è soggetto a diverse e repentine oscillazioni. Si tratta quindi di una soluzione opzionabile esclusivamente da chi può disporre di discrete somme di denaro, riuscendo a fronteggiare in maniera puntuale ipotetiche perdite.

Il coefficiente di rischio può essere abbassato usufruendo dello strumento del trading online. Tra i pregi di questa soluzione vi è la facoltà di impostare un budget iniziale, provando a comprendere l’andamento del mercato e scegliendo quindi la migliore strategia possibile.

Il trading con CFD

Numerose sono le piattaforme di trading online per mezzo delle quali si potranno comprare o vendere le criptovalute. Tra queste ci sono quelle che si avvalgono dei CFD. Acronimo inglese di “contratto per differenza“, il CFD è la sigla che viene attribuita ad un tipo di strumento finanziario che permette un trading basato sui prezzi di un dato bene o titolo, senza che questo sia in realtà posseduto. Scendendo maggiormente nel particolare, un CFD identifica un contratto che intercorre tra il possessore di un titolo ed un potenziale acquirente che, nonostante abbia comprato il contratto stesso, non acquista il bene sottostante.

Le migliori piattaforme dove investire in criptovalute tramite CFD sono Plus 500 ed eToro. La stragrande maggioranza di queste propone l’importante vantaggio di far pratica con un conto demo, così da permettere all’investitore di usare il sistema nella maniera più consona.

L’acquisto diretto

Come in precedenza accennato, l’acquisto diretto è una delle soluzioni, spendibile per chi in tale fetta di mercato abbia già maturato un’esperienza consolidata. Esistono, anche qui, piattaforme, chiamate Exchange di Criptovalute,  nelle quali aprire un conto depositando determinate quantità di valuta elettronica. Il conto, ovviamente, deve essere soggetto a convalida, scegliendo il tipo di pagamento con cui perfezionare l’acquisto.

Il trader potrà usare la moneta elettronica per comprare altri beni finanziari oppure per rivenderla qualora egli preveda che questa debba salire di valore. Un utile ausilio è rappresentato da grafici, strumenti per poter determinare meticolosamente il miglior momento per comprare o vendere criptovalute. Queste piattaforme offrono all’utente un maggiore grado di autonomia.

Please follow and like us:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *